17 ottobre 2003



  1. Leggere un anno da tastiera e si stabilisca se è o meno un anno bisestile (si ricordi che un anno per essere bisestile deve essere divisibile per 4 ma non per 100 a meno che sia divisibile per 400. Ad esempio il 2004 è un anno bisestile così come il 2000 mentre non lo è il 1900)

  2. Calcolo la potenza di un numero intero

  3. Leggere una sequenza di interi da tastiera e si stampi la somma totale e il numero maggiore e minore. La sequenza termina quando l'utente inserisce il numero -1

  4. Leggere una sequenza di dieci numeri interi e calcolare il contributo percentuale di ciascun intero rispetto al cumulo totale:
    1. lettura dell'input
    2. somma degli elementi
    3. stampa dei contributi percentuali qualora la somma lo permetta

  5. Si generi un numero casuale e si inviti l'utente ad indovinare il numero scelto fornendogli le seguenti indicazioni:
  6. Scrivere un programma che esegue la divisione tra due interi positivi, senza usare gli operatori modulo (%) e quoziente (/). Il programma legge in input due interi verifica che entrambi siano diversi da zero e in caso uno dei due sia zero, continua a richiedere l'input all'utente finchè questi non inserisca un numero positivo. Quindi calcola il quoziente e lo stampa. Suggerimento: dividere due numeri positivi A e B significa calcolare quante volte B è contenuto in A. La divisione tra due numeri interi positivi A e B è infatti così definita:
    A : B = Q con resto R se e solo se R < B e B * Q + R = A
    Si può quindi continuare a sottrarre B da A finchè si ottiene un numero minore di zero. Il conto delle sottrazioni "valide", quelle cioè che forniscono una differenza maggiore o uguale a zero indica quante volte il divisore può essere contenuto nel dividendo e dunque fornisce il quoziente.

  7. Invertire una parola inserita dall'utente:
       1. lettura della parola
       2. calcolo della dimensione della parola
       3. la scrivo partendo dalla fine

  8. Realizzare un programma per sostituire un carattere in un stringa inserita dall'utente.
    Esempio: se la stringa è "CASA" e voglio sostituire tutte le A con le O otterrò COSO

  9. Si deve implementare un programma che legge una linea di testo L ed una  stringa S e stampa i soli caratteri di L inclusi in S.
    Esempio: L="alzati e cammina" e S="caml" -> "alacamma